Tuesday, June 20, 2006

"How many balls do you have?"

Ho raccontato questa storia in ufficio e alla mia lezione di Deep Tissue l'altra sera, godendomi le facce di chi, con le mani in posti impensati (tipo dal lato, sotto allo sterno), ha fatto sussultare la malaugurata cavia che poverina non se lo aspettava. In altre parole, ho imparato che massaggi profondi e risate non sono l'accoppiata vincente. Per lo meno, aspetta di avere le zampine non piu' a contatto!
Eccola qui... Lo scorso fine settimana sono andata ad una partita di baseball (Padres, la squadra di San Diego) con il mio gruppo di amici ingegneri (si vede Leanne vicina a me e Ramzi che sorride, e il campo verde!).


La partita non era un granche', lenta e senza grandi eventi. Le cose piu' interessanti sono state, nell'ordine: 1) La macchina "swirli" per il gelato si e' rotta con grande disappunto di me e Leanne; 2) Travis, il ragazzo di Leanne, era dotato di una bottiglia di acqua "che acqua non era" (si chiama Rum) che ha reso meta' della compagnia molto piu' chiacchierona del solito... 3) Ho potuto gettare per terra i gusci delle noccioline! Mi sono sentita una piccola inquinante, ma mi hanno assicurato che va bene cosi' e regalato una pacca di comprensione sulla spalla... e 4) le domande di Daniela che sta cercando di mettere ben a fuoco le regole del gioco. Ovvero: come non rendersi conto di quello che si dice fino a tre secondi dopo averlo detto.

Stavo ancora cercando di capire tutte le regole e leggere il tabellone, quando ohi ohi, ecco che si parano davanti le famose scritte "strike", "ball", "faul". Fino ai tre strikes e sei fuori, ci sono arrivata. Ma quante "balls" servono per avanzare? Bastano tre? o sono quattro? Ignara di tutto, mi rivolgo a Ben, seduto vicino a Leanne, e chiedo: "How many balls do you have? Three? Four". Naturalmente in quel momento tutti stavano snocciolando e sbevacchiando, e il mio commento ha fatto il giro delle orecchie. Ben, divertito, mi ha fatto notare che due sono piu' che sufficienti... e io ho deciso di andare a leggermi qualcosa per evitare di cadere ancora nella trappola dei doppi sensi. "http://www.pbs.org/kenburns/baseball/beginners/glossary.html

Non credo di essere una grande amante del baseball, ma dopo aver visto la partita Italia-USA per la coppa dei mondiali (violenza a go-go), forse mi sto ricredendo. D'altro canto, dove puoi snocciolare tranquilla, chiacchierare, e non preoccuparti troppo di nasi rotti e cartellini rossi? Abbraccio a tutti.

1 comment:

Michel said...

Ciao biscottino! =) Ho mandato tonnellate di CV negli States e in Canada, ma al momento ancora nessuna risposta =( Conosci mica qualcuno a cui possa servire un sistemista Microsoft super esperto in BlackBerry e altri aggeggi mobile? Dai, se mi trovi un lavoro ti vengo a trovare!