Friday, December 28, 2007

Let it snow Let it Snow (Buon Anno!)

Eccomi di nuovo qui, dopo un paio di mesi di assenza, di ritorno sul mio blogghino... In realta' non e' successo molto di nuovo dopo il ritorno dall'Italia. Tornare al lavoro e' stato duretto :)
Ho seriamente cominciato a studiare per l'esame di stato (e Antonio mi capisce bene quando dico che non ha niente a che fare con l'esame di stato in Italia!), scelto i corsi che devo seguire, e aggiunto un piumino al mio letto perche' San Diego e' diventata un pochino piu' freddina questo inverno. Freddino, relativo, ma quando uno si abitua al calduccio poi ogni abbassamento di temperatura e' una gelata!
I miei due mici continuano ad essere contenti per i fatti loro, e a volte si lasciano andare a momenti di "mi metto in posa solo per te". Guardate Bodhi e i suoi occhietti verdi. Se fosse un gatto che puo' aggirarsi tra i tetti avrebbe secondo me uno stuolo di micie al seguito... (compresa la sottoscritta!). E forse mi attira molto perche' e' quieto, ha slanci di affetto ma non e' mai invadente, e ti guarda con due occhi che scrutano i tuoi pensieri...


Sorry I didn't posted anything for quite some time. Nothing major happened after I got back from Italy (coming back to work was really hard at first!). I added another blanket to my bed for the "San Diego Winter" (yes, yes, you can laugh...), I started studing for the PE licence (my engineering licence) coming up in April, and I keep having my two kitties waiting for me every night when I go back home.
I guess I love them both, but if I were a girl-kitty I would have lost my heart a long time ago for Bodhi... he's so quiet, huge green eyes, very reserved, does not talk (meaow!) a lot, but when he looks at you, oh my. He seems to be able to read your soul. Not bad for a furry little black thing!

Nina invece e' la paciocca di casa, miagolosa quanto basta, coccolosa, e che si caccia sempre nei guai con nuovi aggeggi trovati in giro per casa. Le piacciono le carote, pero' (non so se questo la scagiona quando combina disastri!).

At the last moment, last week, I decided to go and visit my friend Lorie in Mounth Shasta (Northern California, Oregon border). She moved there a couple of months ago, and I really wanted to see some snow. There wasn't too much of it, but quite enough for me to hike around lakes and eat snow cones out of it... at least, until I long for it again, and I will pack my bags and go to Mammoth or Big Bear to eat some more!

Lorie has a cat as well, Lila, who posed for a couple of pictures inside... and in the snow. It was Lila's first snow, she was raised in San Diego, so it was very funny to see how she was moving around. Kind of careful, stopping and thinking... "Why am I going down???". Lorie was also making a very colorful blanket, so I took a picture of it.

La scorsa settimana, di impulso, ho deciso di volare nella California del Nord e visitare Lorie in Mount Shasta per un paio di giorni. Lorie ha una micia, Lila, che ha posato per qualche foto e ha divertito entrambe vedendola muoversi tra la neve. Lila e' cresciuta a San Diego, e la neve per lei e' questa cosa bianca molto strana che raffredda le zampine e fa affondare...!

Lorie stava lavorando una bella coperta a maglia, e ha trascinato anche me a ritrovare ferri e gomitoli per una nuova sciarpetta colorata (che, tra parentesi, ho scoperto era troppo ruvida e ho disfato appena tornata a casa! ne sto facendo una nuova con una lana piu' morbida pero'... con trecce e palline).

Here's the view from Lorie's patio. Not bad, what do you think?

Lila sembra un grosso procione quando cammina sulla neve (in realta' Lorie ha visto un paio di procioni Sabato mattina-notte mentre abbattevano la mangiatoia degli uccellini!)

On Sunday I decided what I really wanted was to hike in the snow... but I didn't want to have to face crowds, so a friend suggested to hike around a lake nearby. Lorie dropped me off at Lake Syskiyou and I started walking west (I think I was going west...) along the lake banks. A very helpful man with a cute dog told me that if I wanted I could walk all around the lake (probably about 10-15 miles) following some of the trails, but there is a stream to cross and there is no bridge. "Just keep walking, and when you can't go any further, go back". I liked the directions... :) So I started walking.

Sono salita da Lorie con l'idea di passeggiare tra la neve, ma volevo un posto abbastanza solitario e molto tranquillo. Visto che alzarsi la mattina era diventata una impresa (tra chiacchiere, colazione, e telefonate il tempo volava....), ho deciso che il consiglio di un amico di vedere uno dei laghi attorno era quello che volevo e mi sono fatta lasciare giu' da Lorie in macchina su Lake Syskyou. Un simpatico signore mi ha dato indicazioni su dove andare (... "sempre verso ovest, fai il giro del lago, segui i sentieri, e ad un certo punto torna indietro perche' c'e' un fiume senza un ponte"...). Vago, ma non ci si puo' perdere quando si ha l'acqua di fronte... e ho cominciato a camminare.

Nobody was around, except for strange animal noises, deer prints, and a couple of deers that crossed my path but ran away so fast I didn't have time to de-frost my camera from my pocket :) It was beautiful.... so peaceful you could only hear the snow melting.

Ho attraversato un paio di fiumi con ponticelli e dall'altra parte del lago la neve si faceva piu' rara. Finche', eccolo, il magico fiume senza ponte. Per un secondo ho pensato di tornare indietro, ma il mio spirito da ingegnere idraulico (e spero nuovo equilibrio raggiunto a furia di Yoga e Tai Chi!) ha prevalso e mi sono lanciata tra un sasso e l'altro. Devo dire che ha funzionato, perche' neanche una goccia e' entrata nei miei scarponcini...! Un paio di signori dall'altra parte del lago mi guardavano divertiti, credo sperando di vedere un tuffo e fare la figura degli eroi che salvano una fanciulla dalle acque. Peccato... sara' per la prossima volta!

As the man told me, here's the stream with no bridge. For a split second I thought about going back, but then my water-related instinct and, hopefully, more balance due to yoga and taiji, won, and I decided to "start hopping". I guess I didn't do quite so bad because my feet were warm and dry! Two men on the other side of the lake looked at me curiously... I thought they were just getting ready to play the heroes and come and rescue a little girl that fell into the river. Pity... next time I'll try my best not to disappoint them!


"Silent snow...". Only me and deer prints...


Dopo quasi tre ore, ho deciso che la gita stava per raggiungere il termine (anche perche' ormai ero quasi vicina a dove avevo iniziato!) e ho pensato di cercare di ritornare verso la strada. Peccato che il sentiero finisce, la sera si avvicina, e non si capisce esattamente da che parte andare :) Alas, ecco una strada (che non ricordo per nulla!) e un simpatico signore imbacuccato mi ha guardato come una aliena alla mia richiesta di sapere da che parte finisce questa strada. Ho dovuto spiegare che ho fatto il giro del lago, e divertito mi ha dato indicazioni per tornare in paese. Ho chiamato Lorie (ah, le magie del cellulare!) ed ecco cosi' finita la mia avventura natalizia.


After a good three hours walk, I decided it was time to find the main road again (by that time, I made it almost back to where I started!). Of course, the trail was over, and it was kind of hard to find where to go because the lake was not in sight anymore... but there it was, a road! Only I had no idea which road it was... A nice guy walking down the road looked at me puzzled when I asked him where the road was taking. I explained I was coming from the other side and I had no idea how to go back, and he laughed and explained how to reach the town again. Happy feet! I called Lorie on my way, she picked me up, and we ended our trip with "Waitress", a hot soup, some knitting, and a good night sleep. It wasn't Colorado or the Alps, but it made me happy for one day. Back to San Diego the next day, till my next snow trip sometimes in the Spring!

2 comments:

Sara said...

...ma tu sei matta!Che avventura pazzesca attorno al lago!
Ogni volta che vedo le tue foto rimango estasiata, anche perchè con le tue descrizioni diventano quasi reali, sembra di essere lì...
Ho visto che ci siamo anche noi nella casetta di Pavia: che bello, grazie!
A proposito di noi, l'altro ieri ho prenotato l'abito da sposa...o mamma! Ora dobbiamo pensare a tutto il resto, dato che per ora abbiamo fissato solo il giorno (19 giugno 2008) e il luogo (Borromeo). Forse Carlo te lo ha già comunicato.
Ci farebbe davvero piacere se tu fossi in Italia.
Ti auguro un 2008 pieno di serenità.
Un abbraccio.
Sara

Michel said...

Lila ha capito tutto..