Thursday, May 05, 2011

St. Simons and Bonaventure Cemetery

Sono sempre un po' indietro con tutte le mie foto, e queste ultime settimane sono stata anche presa con decisioni importanti da prendere... (discussione a venire), ma per adesso ecco il resto delle foto del viaggio di un mese fa in Georgia e South Carolina. Dopo la visita alla palude e una lunga dormita, siamo andati a St. Simons, piccola cittadina di villeggiatura sull'oceano.

I'm always a bit behind posting pictures, but here they are, finally. These last weeks I had to make a few long-term decisions and I'm just getting my mind back to earth (long discussion to follow), but for now, I'm still on vacation in Georgia (even if just for the time it takes to post these pictures!).

After the swamp, we went to St. Simons, a cute little beach town on our way to Savannah. There's a nice lighthouse (which we didn't have time to see), and a curious colorful pelican that kept staring at us on the dock.

La cittadina ha un bel faro (che pero' non abbiamo fatto in tempo a visitare) e tanti pellicani curiosi, come quello nella foto di sopra. A poche ore di distanza e' Savannah, che forse insieme a Charleston e' una "perla del Sud". Avevamo in programma una visita guidata per il centro la mattina dopo, ma appena arrivati siamo andati a vedere il Bonaventure Cemetery, famoso per essere uno dei posti magici citati nel libro "Mezzanotte nel Giardino del Bene e del Male" (spero si traduca cosi' il titolo!).

After St. Simons, we drove to Savannah. I don't think I can find enough words to describe the trees, the air, the parklike squares, the history, the number of battles commemorated by signs and stones, people's accents, and the food. Bonaventure Cemetery was the first stop, which made me want to read "Midnight in the Garden of Good and Evil" (I've yet to do so!).

Penso di aver fatto piu' foto di alberi e Spanish Moss di quante la mia macchina fotografica abbia potuto contenere! Sembrava tutto ad un tratto di essere stati trasportati in un'altra epoca, nel passato. Passeggiare tra le centinaia di tombe e leggere le lapidi di certo aiuta a sentirsi "non piu' di questa terra"... Ed ecco piu' sotto una foto di Enrica ed Aldo, in una delle tantissime piazze della citta' che contribuiscono a tenere al fresco gli abitanti durante l'afa estiva.

Here are Enrica and Aldo in one of the main squares. Or should I say, of the many many squares. I think I enjoyed every single one of them!

No comments: